Crysis 3Crysis 3, nuovi dettagli sugli elementi stealth 

La parola al senior creative director del gioco

In un'intervista rilasciata a SPOnG, il senior creative director di Crysis 3, Rasmus Hojengaard, ha parlato delle peculiarità del nuovo titolo Crytek in termini di gameplay e comparto tecnico. Per quanto riguarda il primo aspetto, ad esempio, c'è curiosità circa le dinamiche stealth che verranno introdotte.

"Non direi si tratterà di un elemento di primo piano", ha detto Hojengaard, "ma di certo posso dire che stiamo lavorando sull'elemento stealth, così da farlo divenire uno strumento utile per il giocatore. Era raro ricorrervi in Crysis 2, dove peraltro si poteva effettivamente procedere in stile 'wow, per questa situazione non devo farmi vedere'. Era possibile nascondersi un po', arrivare dietro un nemico e colpirlo senza essere visti, ma si trattava di soluzioni che non facevano parte della nostra filosofia in termini di approccio al gioco."

"In Crysis 2 non era possibile formulare un vero e proprio piano d'attacco, non avevamo fornito molte opzioni al giocatore in tal senso. Dunque ora abbiamo intenzione di espandere questo concetto, e ci sembrava opportuno farlo con questo gioco, in cui si vestono i panni di un cacciatore. E' chiaro che non si potrà andare in giro a far casino come un orango, dunque servirà utilizzare strumenti efficaci, in grado di fornire la sensazione di essere un vero cacciatore."

L'intervista completa può essere letta a questo indirizzo.
Crysis 3, nuovi dettagli sugli elementi stealth

TI POTREBBE INTERESSARE