Diablo IIIDiablo III - Il dramma degli utenti australiani 

Ci stringiamo intorno a loro

Mentre molti di noi installano il titolo con lo struggente tema della serie nelle orecchie, oppure stanno guardando l'introduzione eccitati come un naufrago approdato in una spiaggia brasiliana, alcuni videogiocatori australiani hanno scoperto che non avranno la propria copia di Diablo III prenotata da GAME e non avranno nemmeno un rimborso.

La catena di negozi videoludici è infatti passata in stato di amministrazione controllata e per questo non riceverà nessuno stock del titolo Blizzard. La stessa amministrazione fa sapere che non ci sarà nessun tipo di rimborso e purtroppo, come capita spesso anche in casi ben più gravi, non è illegale. I creditori importanti infatti vengono prima e se non rimangono soldi l'utente ultimo è sempre quello che ci rimette. Il tutto tra l'altro viene sempre fatto nel nome di una stabilità di mercato che, grazie alle maglie sempre più larghe e alla speculazione, non esiste comunque.

Fonte: Kotaku

TI POTREBBE INTERESSARE