Street Fighter X TekkenVendite poco soddisfacenti per Street Fighter X Tekken 

Capcom cita la cannibalizzazione

Capcom giudica non all'altezza delle aspettative le vendite registrate da Street Fighter X Tekken, il nuovo picchiaduro-crossover tra le due celebri serie Capcom e Namco.

Le vendite globali ammontano al momento a 1,4 milioni in tutto il mondo dal suo lancio, avvenuto lo scorso marzo, ma considerando il livello della produzione e le aspettative riposte nel gioco, che di fatto unisce due tra i maggiori brand dell'ambito picchiaduro e arcade e in generale, il risultato non risulta confacente alle attese.

Secondo la compagnia di Osaka, una delle cause per le "scarse" vendite sarebbe la "cannibalizzazione" attuata dal lancio nella medesima finestra di tempo di altri prodotti similari. Di contro, i 2 milioni raggiunti da Resident Evil: Operation Raccoon City sono stati evidentemente superiori alle aspettative, considerando che Capcom considera in questo caso un successo la scelta attuata di delegare lo sviluppo al team esterno Slant Six.

TI POTREBBE INTERESSARE