Kingdoms of Amalur: ReckoningReckoning e 38 Studios - L'opinione di R.A. Salvatore 

Lo scrittore ci tiene a specificare che lo stato del Rhode Island ha elargito solo 49 milioni e che ne ha già riottenuti 20 in incassi

R.A. Salvatore ha rilasciato alcuni commenti su 38 Studios e sul presunto "flop" di Kingdoms of Amalur: Reckoning. Purtroppo non ha rilasciato dettagli in merito alla vociferata chiusura della software house, ma ha assicurato che l'MMO Copernicus è in uno stato di sviluppo decisamente avanzato.

Lo ha fatto in una community liberale dedicata alla politica dove, secondo il celebre scrittore fantasy che ha steso le basi del franchise Kingdoms of Amalur, sono state formulate analisi errate sia sul mercato videoludico, sia sulla questione che ha visto lo stato del Rhode Island finanziare per 75 milioni di dollari 38 Studios. I problemi sono sorti in seguito alle difficoltà di pagamento, apparentemente risolte, che sembrano aver scatenato una crisi sproporzionata.

Innanzitutto, ha affermato lo scrittore, non è stata 38 Studios a voler andare nello stato del Rhode Island. E' stato quest'ultimo, emulando altre situazioni simili, ad attirare, con la proposta di sovvenzionamento, la software house fuori dal Massachusetts. Spostamento che ha causato spese aggiuntive. Inoltre, secondo Salvatore, 1.2 milioni di copie per un franchise nuovo non sono niente male, e non è lecito aspettarsi introiti esagerati con il primo titolo di una serie che ha richiesto lo sviluppo di un motore completamente nuovo.

Link: Daily KOS

TI POTREBBE INTERESSARE