La Silent Hill HD Collection sviluppata partendo da un codice buggato  25

Lo sviluppo di un Silent Hill non poteva essere che un mistero

Lo sviluppatore Hyjinx, che ha confezionato la Silent Hill HD Collection, è stata obbligata a lavorare su del codice incompleto, visto che Konami aveva perso la release finale del gioco.

Insomma, aperti i sorgenti Hyjinx si è trovata a combattere con dei bug non segnalati da Konami, che aveva fatto riferimento alla versione finale e che a suo tempo erano già stati risolti dal team di sviluppo originale.

Il problema è nato probabilmente dal modo con cui venivano concepiti i giochi in passato: quando lo sviluppo era finito, non si prevedeva di rimetterci mano sopra. Non c'erano patch e i prodotti che si trovavano nei negozi erano definitivi. Insomma, non c'era una grande attenzione nella conservazione dei dati.

Oggi la situazione è differente, perché i giochi nascono già progettati per essere riutilizzati e portati su diverse piattaforme.

Comunque, oltre ai problemi, nelle nuove versioni è anche possibile vedere tutta una serie di dettagli implementati dal team di sviluppo originale, ma che non era poi stati utilizzati per colpa dei limiti hardware. Soprattutto le texture hanno tirato fuori dei segreti che nemmeno Hyjinx si aspettava, come indizi disseminati sugli oggetti e strani graffi sulle pareti.

Comunque il nuovo team non è pienamente soddisfatto della versione definitiva della Collection, e sta lavorando a degli aggiornamenti per migliorarla, soprattutto dopo le critiche ricevuto su internet.

Fonte: eurogamer.net