Electronic ArtsEA: John Riccitiello teme per il suo posto 45

Azioni e profitti in calo: colpa della generazione allungata

Anche i ricchi temono: secondo quanto riferito dal solito analista di mercato di Wedbush Morgan con specializzazione in videogiochi, Michael Pachter, John Riccitiello in persona starebbe temendo per la sicurezza del suo posto di lavoro.

Il CEO di Electronic Arts vede infatti con una certa preoccupazione il calo generale delle finanze del colosso americano e le sue stesse quotazioni di mercato, come avrebbe confidato lui stesso a Pachter. Quest'ultimo gli ha risposto, a quanto pare: "John, la ragione per cui vedi questo calo è che sei nel quinto anno di un programma triennale". La questione si lega al progetto che Riccitiello aveva presentato nel 2008, quando era stato eletto CEO di Electronic Arts: entro tre anni, avrebbe dovuto portare il publisher al primo posto sul mercato videoludico, espandendosi sul mercato digitale e mettendo sempre la qualità davanti a tutto il resto.

Il CEO si trova ora verso il quinto anno del suo mandato e, sebbene abbia raggiunto buona parte degli obiettivi, vede calare le performance generali della compagnia anche per effetto della contrazione del mercato, in particolare del settore retail. Inoltre Riccitiello prevedeva l'introduzione di nuove console già per il 2011 e il prolungamento forzato dell'attuale generazione da parte di Microsoft e Sony sta danneggiando ulteriormente i programmi e la situazione finanziaria dei publisher, secondo Pachter.

Fonte: CVG