Periferiche 3DSIwata su 3DS XL: prezzo, secondo stick e la concorrenza degli smartphone 44

Tutto intorno a 3DS XL

In un'estesa intervista pubblicata da The Independent, Satoru Iwata ha fatto un po' di interessanti affermazioni su Nintendo 3DS XL, in attesa del suo lancio previsto per la fine del mese.

Il presidente di Nintendo ha affermato che la diffusione dei videogiochi su smartphone e tablet ha certamente "cambiato l'ambiente" in cui i portatili Nintendo erano soliti operare: non è più possibile, dunque, offrire un tipo di intrattenimento che può essere facilmente trovato anche sugli smartphone, ma è necessario differenziarsi, offrire qualcosa di esclusivo, più profondo e diverso. D'altra parte, l'aver registrato la prima perdita finanziaria sui risultati economici di un anno di attività la dice lunga su questa situazione, la concorrenza dei dispositivi mobile si è fatta certamente sentire.

Sempre collegata a tale perdita è stata presa anche la decisione di non vendere Nintendo 3DS XL senza profitto, come fatto in precedenza con il taglio di prezzo imposto al primo modello di Nintendo 3DS: il margine di Nintendo sarà minimo su ogni console venduta, ma non andrà in perdita. Sull'assenza del secondo stick, che costringe eventualmente all'acquisto di un altro circle pad per 3DS XL, Iwata sostiene di non aver mai preso seriamente in considerazione l'introduzione dello stick aggiuntivo all'interno del design, perché avrebbe costretto ad una riduzione nella grandezza della batteria o ad un aumento nelle dimensioni generali della console. Infine, per quanto riguarda la distribuzione digitale, Iwata ha riferito che la compagnia guarda con grande speranza a questa tipologia di mercato, ma non ha comunque intenzione di abbandonare il classico mercato retail, che per molti utenti resta comunque indispensabile.

Fonte: The Independent