AndroidSony e Microsoft non stanno abbracciando il cambiamento, dice uno dei finanziatori di Ouya 78

Secondo il CEO di Red5 Studios, i due giganti dell'industria si rifiutano di accettare la nuova realtà

Mark Kern, CEO di Red5 Studios, che in passato ha svolto un ruolo di primo piano nello sviluppo di World of Warcraft, crede che Sony e Microsoft non stiano abbracciando il cambiamento dell'industria videoludica, cosa che invece sembra fare Ouya.

"Il motivo per cui su console non c'è più innovazione è che bisogna spendere un mucchio di soldi per rendere il proprio titolo attraente per il più vasto pubblico possibile su di una determinata piattaforma. Una piattaforma chiusa, con un numero di utenti limitato, giusto? Un sistema che deve confrontarsi con una realtà come quella del PC, con forme di distribuzione libera che ti consentono di costruire una community intorno al tuo gioco."

"Per riuscire a spiccare dalla massa bisogna spendere un capitale in marketing, tanto o più di quanto si investe nello sviluppo vero e proprio", ha continuato Kern. "Non si tratta di un modello sostenibile, e infatti è possibile vedere team che diventano sempre più grandi per giustificare poi il prezzo finale dei giochi."

"Ciò sta uccidendo l'innovazione perché allo stato attuale delle cose nessuno può permettersi di correre dei rischi e provare qualcosa di nuovo senza dei numeri solidi a proprio supporto. Credo che ciò sia un male per i giocatori e ancor di più per gli sviluppatori."

"A essere onesto, non mi pare che Sony o Microsoft stiano abbracciando i cambiamenti che si stanno verificando nell'industria dei videogame", ha concluso Kern, che figura fra i finanziatori di Ouya su Kickstarter perché convinto sostenitore di un modello distributivo aperto.