Gamescom 2012 - Brandon Beck è convinto che gli e-sport entreranno nelle Olimpiadi  14

Brandon Beck è il coofondatore di Riot Games che, grazie a League of Legends, ha rilanciato il gaming competitivo al di fuori dell'ambito FPS

Secondo il coofondatore di Riot Games, Brandon Beck, i videogiochi dovrebbero far parte delle Olimpiadi. E' ancora presto per rimpiazzare il calcio, ha ammesso Beck, ma lo sviluppatore è convinto che prima di morire vedra l'e-sport divenire una disciplina olimpica.

Servono però investimenti, ha aggiunto Beck, sia da parte delle aziende che per ora si limitano a dirsi entusiaste senza fare molto, sia da parte dei giocatori che devono mettersi nell'ottica di poter essere atleti digitali. Secondo Beck è ovviamente fondamentale il ruolo dell'industria che deve impegnarsi per migliorare le connessioni, i tornei online e gli eventi dal vivo.

Fonte: VG247

Non dimenticate di collegarvi alla nostra pagina dedicata alla Gamescom 2012 per seguire tutte le novità insieme alla nostra redazione.