Kingdoms of Amalur: ReckoningProprietà intellettuali e asset di 38 Studios presto in vendita 

Il destino di Kingdoms of Amalur non è ancora segnato?

L'avvocato Richard Land, al soldo dello stato del Rhode Island, si è immerso nello studio dei videogiochi per capire quanto possono valere materiali e licenze.

Lo scopo è vendere le macerie del crollo di 38 Studios per poter pagare i 50 milioni di scoperto rimasti. Ma le suddette macerie includono diverse proprietà intellettuali tra cui quella della serie Kingdoms of Amalur.

Dunque sia un sequel di Reckoning, sia Project Copernicus tornano a essere possibili visto che, al contrario di quanto temevamo, il materiale creato da Rolston, McFarlane e Salvatore non resterà a marcire negli archivi del Rhode Island. Tutto questo sempre che qualcuno sia interessato e che le richieste dell'avvocato Land non siano irragionevoli.

Link: Turnto10

TI POTREBBE INTERESSARE