SteamSteam Greenlight - Una "tassa" di immissione da 100 dollari 25

Necessaria per bloccare i troll, tutti i proventi andranno in beneficenza

A pochi giorni dal lancio del servizio Greenlight, ovvero il portale che consente ai progetti indipendenti di raggiungere la distribuzione ufficiale su Steam puntando sul voto della comunità, sono già comparsi i primi casi di fake e scherzi vari, che hanno portato Valve a dover prendere alcune misure di controllo.

In quest'ottica rientra probabilmente anche l'introduzione di una tassa d'immissione per i progetti, in base alla quale i team dovranno ora pagare 100 dollari per poter inserire il proprio titolo all'interno del servizio. "C'è purtroppo un certo numero di elementi di disturbo inseriti come scherzi vari da parte di utenti che non hanno pienamente capito il significato di Greenlight", ha detto Alden Kroll di Valve in un post su Steam, che hanno portato alla necessità di una manovra del genere.

Da notare che tutti i proventi di tali tasse andranno in beneficenza alla fondazione Child's Play di Penny Arcade: "non abbiamo intenzione di prendere soldi con questa mossa, ma abbiamo la necessità di dare un taglio agli elementi di disturbo del sistema". La manovra non è retroattiva, pertanto chi ha già sottoposto il proprio progetto non dovrà pagare. Inoltre, sono in arrivo aggiornamenti sui sistemi di ricerca interni della pagina Greenlight e nuove impostazioni di visualizzazione.

Fonte: Steam community