UbisoftUbisoft abbandona definitivamente il vecchio sistema di DRM per i giochi PC 0

Una sola attivazione e installazioni illimitate

Il worldwide director for online games di Ubisoft, Stephanie Perlotti, ha rivelato in un'intervista a Rock Paper Shotgun che il publisher francese abbandonerà il tanto odiato sistema di DRM utilizzato finora per i giochi PC.

Nel tentativo di combattere la pirateria dilagante su piattaforma Windows (secondo i dati forniti dalla stessa Ubisoft la percentuale di giochi scaricati illegalmente per i propri prodotti sarebbe altissima), Ubisoft ha adottato un sistema altamente invasivo, che richiede un continuo controllo sui DRM con la necessità di mantenere attiva la connessione.

Gli utenti PC hanno sempre obiettato che una soluzione del genere che tende più che altro a infastidire coloro che possiedono i giochi originali, pertanto si è creata una lunga diatriba tra l'utenza PC e il publisher in questione. "Abbiamo ascoltato di feedback e la nostra nuova politica richiede ora un'attivazione singola all'installazione del gioco". Questo vuol dire che (a parte ovviamente per i giochi che lo richiedono) non è più necessario restare connessi per tutta la durata della sessione e l'attivazione verrà richiesta una volta sola all'installazione del gioco, con la possibilità di installarlo su un numero illimitato di PC.

Fonte: Rock Paper Shotgun