Destiny, il nuovo gioco Bungie, avrà elementi sandbox  25

Assunto Danny Bulla da Rockstar proprio per questo motivo

Non sappiamo ancora praticamente nulla su Destiny, il nuovo progetto in corso presso Bungie, il primo del nuovo corso della software house staccatasi definitivamente da Microsoft.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale, il gioco conterrà alcuni elementi in stile sandbox, e proprio a tale scopo è stato assunto all'interno dell'organico Danny Bulla, il cui lavoro presso Rockstar sembra una garanzia d'esperienza in tal senso. Bulla, nel ruolo di senior game designer, ha lavorato in particolare su Red Dead Redemption e proprio questo titolo è quello che più ha impressionato gli sviluppatori Bungie.

"Ci è piaciuto così tanto Red Dead Redemption che abbiamo assunto Danny Bulla per aiutarci a costruire il prossimo sandbox", si legge nella comunicazione su Destiny. In attesa di conoscere altre caratteristiche sul nuovo maxi-progetto, dunque, possiamo intanto ascrivere la struttura non lineare e a mondo aperto tra gli elementi fondanti.

Fonte: Bungie.net