Activision BlizzardActivision Publishing Minneapolis ha licenziato 30 dipendenti 

Meno lavoro per il 2013

In questi tempi di crisi ogni licenziamento scatena timori di nuove scosse, vendite, acquisizioni, cedimenti ed esplosioni.

Nulla di tutto ciò, ha assicurato Activision, ma un normale adattamento della divisione di Publishing di Minneapolis visto il minor numero di titoli third party previsti per il 2013.

Per confermare la propria buona salute Activision ha anche aggiunto che sta lavorando per trovare nuove posizioni in cui riassumere i dipendenti, laddove possibile. Gli altri dovranno accontentarsi del consueto (in Nord America) aiuto aziendale orientato a trovare lavoro altrove.

TI POTREBBE INTERESSARE