343 Indsutries sul sessismo in Xbox Live  21

E per quanto riguarda Halo 4

L'executive producer di Halo 4 Kiki Wolfkill e il capo di 343 Industries, Bonnie Ross, hanno parlato dell'argomento degli abusi sessisti su Xbox Live, assicurando che Microsoft sta facendo di tutto per cercare di bloccare il fenomeno e punire i colpevoli.

"E' un comportamento offensivo e completamente inaccettabile", ha affermato la Ross, riguardo alle offese di genere sessista che sono state rilevate e documentate da parecchi utenti su vari siti. "Può essere pericoloso dare agli adolescenti un meccanismo di broadcast", ha aggiunto Wolfkill, "ci sono persone che si comportano male e se diamo a loro un modo per esprimere quel lato della loro personalità senza essere visti, possono manifestarsi questi comportamenti".

La questione del genere contraddistingue d'altra parte l'intero sviluppo di Halo 4: chiunque guardi il gioco in maniera superficiale può pensare che si tratti del solito prodotto creato da maschi per maschi, "la gente rimane sorpresa quando si accorge che è una donna ad aver organizzato tutto lo show", ha detto Bonnie Ross, che è in effetti la donna in questione.

Fonte: Gamespot