Double Fine - I vincitori dell'Amnesia Fortnight  3

Quattro progetti decisamente interessanti

Double Fine, ormai è chiaro, non è proprio un team di sviluppo come tutti gli altri. Non solo per la presenza di un personaggio come Tim Schafer a capo della compagnia, ma anche come modus operandi e titoli sviluppati.

L'ultima idea particolare partorita dal team è una sorta di concorso tra vari progetti proposti dal team stesso e sottoposti al vaglio del pubblico, che doveva votare i giochi più interessanti. Alla fine sono emersi tre titoli tra i vari prototipi, illustrati nei video qua sotto dai vari sviluppatori responsabili nei rispettivi video di presentazione. Si tratta di Hack n' Slash, una sorta di strategico-RPG nel quale i giocatori devono effettuare del reverse engineering e hacking per completare i dungeon, con ovvi riferimenti a classici come Zelda, Autonomous, un "sandbox builder game" con ambientazione in stile anni 80, Spacebase DF9, ovvero una sorta di gestionale basato su una base spaziale e The White Birch, un titolo d'esplorazione con ambientazioni d'atmosfera.

Ovviamente, si tratterà poi di vedere se tutti e quattro i titoli verranno effettivamente sviluppati, ma vista la particolare organizzazione del team, che lavora ultimamente attraverso piccole squadre parallele impegnate su diversi progetti, è probabile.