Dead Island: Riptide non esce in Germania, la risposta degli sviluppatori  54

Il creative producer non è sorpreso, ma ha dei dubbi

Era prevedibile, vista la politica adottata notoriamente dalla Germania per quanto riguarda i videogiochi a tema violento, ma arriva in questi giorni la conferma che Dead Island: Riptide non uscirà in Germania, e la conseguente risposta del creative producer.

Sebastian Reichert ha affermato che, non avendo preparato una versione "censurata" apposita, il gioco non potrà uscire sul mercato tedesco. Essendo lui stesso tedesco, la questione è strana: la censura in tale territorio non giunge proprio come una sorpresa, tuttavia "è un po' strano aver lavorato ad uno dei giochi di maggior successo dell'ultimo periodo e tuttavia nessuno dalle mie parti lo conosce".

Il problema, come spiega anche Reichert, è che se anche i nemici non sono propriamente umani, trattandosi di zombie, se hanno forma umana diventano un problema per il mercato tedesco. Altro elemento problematico è dato dalla possibilità di colpire i corpi a terra, con conseguenti mutilazioni, un altro elemento che il sistema tedesco non ammette. Ci sono peraltro delle contraddizioni nel sistema, come rileva lo sviluppatore: "al momento si può comprare Gears of War 3 in Germania, ma non Dead Island. Dov'è la differenza? Voglio dire, i nemici sono comunque in forma umana".

Fonte: CVG