Frontier - Ristrutturazioni presso il team in vista di Elite: Dangerous  3

Si comincia dai licenziamenti, purtroppo

Frontier Development sta attuando una ristrutturazione interna anche in vista del lavoro che attende su Elite: Dangerous, nuovo capitolo nella storica serie di simulatori spaziali posto su Kickstarter.

Stranamente, la prima mossa effettuata è un licenziamento di 14 persone, su un totale di 223 appartenenti allo staff. Non si tratta tuttavia di un indice di difficoltà del team, secondo quanto riportato da David Walsh si tratta semplicemente di una nuova organizzazione interna che ha portato alla diminuzione di personale in particolare negli ambiti artistici, di animazione e audio. Questo non andrà comunque ad intaccare il lavoro su Elite: Dangerous, ha spiegato Walsh, ma si è trattato di una manovra necessaria per il bilanciamento della forza lavoro.

In effetti, la campagna Kickstarter di Elite: Dangerous sta procedendo piuttosto bene, nonostante l'obiettivo fissato non fosse dei più semplici: con 18 giorni ancora davanti, il gioco si sta avvicinando a quota 800.000 sterline, su un totale richiesto di 1.250.000.

Fonte: Eurogamer.net