NintendoI risultati finanziari di Nintendo svelano le vendite di Wii U e Nintendo 3DS 

12,6 milioni di unità la prima, 57,94 milioni la seconda

Nintendo ha appena diramato i suoi risultati finanziari per i primi nove mesi dell'anno fiscale 2015, conclusi il 31 dicembre 2015. Il dato più rilevante è la quantità di Wii U e Nintendo 3DS vendute durante il periodo natalizio. La prima ha piazzato 1,87 milioni di unità, mentre la seconda 3,6 milioni, portando il totale rispettivamente a 12,6 milioni e 57,94 milioni.

Tra i videogiochi, parlando di titoli per Nintendo 3DS, sono andati benissimo Animal Crossing: Happy Home Designer, che ha piazzato globalmente 2,93 milioni di unità, mentre sono proseguite le ottime vendite di titoli come Pokémon Omega Ruby/Pokémon Alpha Sapphire e Super Smash Bros., pur essendo stati pubblicati nel corso dell'anno fiscale precedente. In Giappone sono andati particolarmente bene Rhythm Tengoku e Fire Emblem Fates: Retaggio/Conquista, che hanno riscosso molti consensi tra il pubblico. Nintendo ha parlato di successo anche di alcuni prodotti third party, che hanno superato quota un milione, ma non ha rivelato quali (probabilmente il riferimento era a Monster Hunter X e alla serie Yo-kai Watch).

Parlando di Wii U, Splatoon ha venduto la bellezza di 4,06 milioni di unità, mentre Super Mario Maker ha raggiunto quota 3,34 milioni di unità. Non male, soprattutto se si pensa alla base installata. Bene anche le vendite di Yoshi's Woolly World e di titoli pubblicati nell'anno fiscale precedente come Mario Kart 8 and Super Smash Bros.

Globalmente nel periodo sono stati venduti 38,87 milioni di videogiochi per Nintendo 3DS e 22,62 milioni per Wii U.

Anche gli amiibo sono andati molto bene, con le statuine che hanno venduto circa 20,50 milioni di unità e le carte 21,50 milioni di unità. In aggiunta, le vendite digitali per Nintendo 3DS e Wii U hanno raggiunto complessivamente i 30,5 miliardi di yen.

Il risultato è che i ricavi complessivi sono stati di 425,6 miliardi di yen, dei quali 308,9 fuori dal Giappone, con l'utile operativo che è stato di 42,4 miliardi di yen. I proventi ordinari sono stati 55.2 miliardi di yen, mentre l'utile distribuito tra soci e controllate è stato di 40,5 miliardi di yen.

Per i tre mesi restanti dell'anno fiscale, Nintendo punta a rafforzarsi celebrando il ventennale dei Pokémon con il lancio della serie originale su Nintendo 3DS e crede nei buoni risultati di titoli quali Mario & Sonic at the Rio 2016 Olympic Games (3DS) e The Legend of Zelda: Twilight Princess HD (Wii U).