Aliens: Colonial MarinesPer Randy Pitchford Aliens: Colonial Marines meritava un 9 pieno 

Il vino dell'oste Randy

In occasione del DICE, Randy Pitchford di Gearbox è tornato anche sull'argomento Aliens: Colonial Marines all'interno del podcast di Polygon.

Lo sviluppatore prende in rassegna vari titoli del suo team, parlando di Borderlands e Battleborn tra le altre cose, ma quando torna sull'argomento Aliens: Colonial Marines dimostra che la ferita è ancora aperta. Pitchford sostiene infatti che solo alcune testate hanno colto in pieno il valore del gioco, ovvero le poche che gli hanno assegnato un voto alto. Come la vecchia storia dell'oste a cui si chiede informazioni sulla qualità del suo vino, il capo di Gearbox è stoico nel suo voler sostenere a tutti i costi la qualità del gioco che ha deluso praticamente tutti.

Pitchford sostiene di ricevere tuttora messaggi di sostegno e apprezzamento per Aliens: Colonial Marines, e che il gioco era da 9 pieno, scartando la questione sulla class action degli utenti nel 2013 come "bullshit", o qualcosa del genere. Sull'evidente differenza tra la versione preview mostrata all'epoca e quella finale, il capo do Gearbox si è difeso dicendo semplicemente che "c'è sempre una differenza tra una preview e un prodotto concluso".