RiMESpuntano alcuni retroscena su Rime: problemi nello sviluppo e possibile intervento di Just Add Water in aiuto 

Un progetto difficile

Abbiamo riportato ieri sera che Rime, l'affascinante e promettente action adventure presentato nel lontano 2013 come esclusiva PlayStation 4 da parte di Tequila Works, è tornato completamente nelle mani del team, di fatto chiudendo il rapporto di collaborazione e publishing con Sony.

Nelle ore successive sono emerse diverse voci sul gioco in questione, che ha sempre goduto di un vasto seguito tra gli appassionati vista la bontà di quanto visto nei pur pochi trailer pubblicati finora. Si tratta ovviamente solo di voci di corridoio, non c'è nulla di ufficiale, ma secondo alcuni non meglio identificati insider o fonti vicine alla questione, ci sarebbero stati grossi problemi nello sviluppo del gioco, con il team che non è stato in grado in questi anni di dare una direzione precisa al progetto. Sembra che i primi trailer fossero peraltro interamente costruiti come filmati veri e propri, senza elementi di gameplay al loro interno, poiché la progettazione sul gioco non era praticamente partita in maniera precisa.

Alla luce di questo Sony, che aveva inizialmente sostenuto il progetto dopo il rifiuto iniziale di Microsoft a cui era stato proposto in un primo momento, abbia deciso di cessare il rapporto di collaborazione. A questo punto non è chiaro se il progetto riesca ad arrivare a conclusione in maniera indipendente, ma sembra certo che il rapporto di esclusiva con PlayStation 4 non sia destinato più a sussistere. Ovviamente tutto questo va preso come semplice speculazione e voci di corridoio, non c'è nulla di verificabile al momento.

Sembra invece certo il recente interessamento di Just Add Water per la questione, con Stewart Gilray dell'etichetta che si è messo in contatto via Twitter con Jose Herraez di Tequila Works per parlare dello sviluppo di Rime, forse con una possibile collaborazione in vista.

TI POTREBBE INTERESSARE