CronacaMachinima condannata per la pubblicità ingannevole di Microsoft 

Bisogna dichiarare quando si fa pubblicità

Ricordate l'accusa a Machinima, canale YouTube con attualmente 12.740.273 iscritti (oltre a quelli dei canali collegati che fanno salire enormemente la cifra), di aver fatto pubblicità occulta a Xbox One, sotto pagamento di Microsoft? Bene, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti lo ha condannato e da adesso dovrà sempre dichiarare quando i suoi influencer sono pagati per promuovere qualche prodotto. Inoltre il canale dovrà assicurarsi che gli influencer siano coscienti delle loro responsabilità e dovrà monitorarli, in modo da evitare accordi privati e altre pratiche ingannevoli.

Il caso è nato nel 2015, quando la FTC ha accusato il canale YouTube di aver pubblicato video pagati da Microsoft dove alcuni influencer parlavano bene di Xbox One e dei suoi giochi. Il problema non è l'accordo in sé, ma il fatto che non fosse specificata la natura pubblicitaria dei video. Due youtuber furono infatti pagati 45.000 dollari ciascuno per pubblicare due videorecensioni positive su Xbox One.

Insomma, gli utenti devono sapere se si trovano di fronte a contenuti comprati o meno. Machinima nel mentre non dovrà pagare multe, ma da adesso ogni violazione gli costerà fino a 16.000 dollari. Microsoft non è stata considerata responsabile dell'accaduto, ossia di quelli che sono stati considerati incidenti isolati rispetto alle politiche aziendali.