Michael PachterMichael Pachter non crede in PlayStation 4.5 

Quindi possiamo darla per sicura

Ormai le voci sulla PlayStation 4.5 corrono sulla rete come bacarozzi sulla spiaggia. Digital Foundry la dà addirittura per certa, ragionandone come se fosse già stata presentata. Ma non tutti condividono la stessa sicurezza. Ad esempio Michael Pachter, il noto analista di Wedbush Securities, ritiene la voce troppo flebile, per il semplice fatto che è stata udita dai soli giornalisti di Kotaku durante la GDC 2016, dove hanno girato più di 27.000 persone.

Secondo lui, i ragazzi di Kotaku avrebbero udito tutti la stessa conversazione, da cui è nata la storia della PlayStation 4k. A suo giudizio si tratterebbe semplicemente di valutazioni fatte da alcuni membri dello staff di Sony su come rendere competitivo il visore PlayStation VR, rispetto a Oculus Rift e HTC Vive. Quindi la nuova PlayStation 4 non sarebbe altro che una macchina pensata per far girare in 4k i titoli di PlayStation VR?

Se è vero che il rumor non è verificato, la tesi di Pachter risulta alquanto bizzarra, visto che sarebbe assurdo da parte di Sony lanciare una nuova versione della sua vendutissima console solo per migliorare la resa di una periferica esterna, che oltretutto ha delle specifiche ben definite che non rendono possibile un simile boost. Detto questo è probabile che gli sviluppatori si avvantaggeranno della maggiore potenza di calcolo della nuova console, nel caso esista, anche nell'ambito della VR.