Katamari DamacyKeita Takahashi non è a suo agio con la gestione aperta delle proprietà intellettuali di Bandai Namco 

Sembra che non sappiano gestirle al meglio

Bandai Namco ha recentemente deciso di attuare una gestione aperta delle proprie proprietà intellettuali, consentendo a qualsiasi sviluppatore di lavorarci, previa approvazione da parte del publisher, ovviamente.

Per Keita Takahashi, autore della serie Katamari Damacy, può trattarsi di una buona idea viste le possibilità creative che si aprono, ma si sente comunque a disagio con questa nuova gestione. "Ho dei sentimenti contrastanti e mi sento un po' a disagio con questo", ha affermato Takahashi, "so che Katamari non è mio, naturalmente, non posso biasimarli, ma sembra semplicemente che non sappiano come sfruttare al meglio le loro stesse proprietà intellettuali nonostante siano degli sviluppatori. Forse dovrei ricomprarmi la serie Katamari".