NintendoNintendo non ha rinunciato al business della cura della salute 

Come dimostra una proposta di modifica dell'atto costitutivo della società

Nintendo non sta più producendo apparecchi di monitoraggio del sonno, ma è comunque ancora interessata al business della cura della salute, in cui ha iniziato a muovere i primi passi nel 2014 (almeno pubblicamente).

A chiarirlo è una proposta di modifica all'atto costitutivo della compagnia, che vuole affiancare il settore salute a quello software. Per ora il cambiamento non è stato ufficializzato, ma se ne discuterà al 76° incontro annuale con gli azionisti, che si svolgerà il 29 giugno di quest'anno.

TI POTREBBE INTERESSARE