Resident Evil 7 biohazardDiffusi problemi di nausea per la versione PlayStation VR di Resident Evil 7 all'E3 2016, a quanto pare 

La nausea imperversa presso diversi utenti

CNET non ha un'opinione propriamente positiva dei giochi presentati all'E3 2016 da Sony per PlayStation VR, a quanto pare.

Nel resoconto dell'inviato viene infatti evidenziato come alcuni dei maggiori titoli presenti siano delle esperienze di gioco piuttosto limitate, in particolare per quanto riguarda Final Fantasy XV VR e Batman: Arkham VR, in entrambi i casi delle sorte di mini-game più che titoli videoludici standard. Tuttavia, questo rientrerebbe nella politica di produzione mista di "esperienze" in realtà virtuale e ci sarà da farci l'abitudine.

Quello che emerge invece in maniera più preoccupante sono i diffusi problemi di nausea emersi dalla prova della versione dimostrativa di Resident Evil 7 con PlayStation VR, sottolineati anche da vari altri utenti che hanno avuto modo di giocarla. Sembra che il problema sia legato soprattutto al sistema di controllo adottato da Capcom, a metà tra il sistema classico e il motion sensing. Di fatto, quando il movimento impartito con il controller non segue quello effettuato fisicamente dal giocatore con la testa (o viceversa), oppure utilizzando il tasto per accucciarsi, si crea un effetto che può diventare particolarmente fastidioso per molti soggetti, che possono accusare nausea.

Considerando che Resident Evil 7 è previsto arrivare a gennaio 2017, Capcom ha tutto il tempo per risolvere i problemi, ovviamente.

Se non vuoi perderti nulla dell'E3 2016, visita il nostro minisito e segui tutto il coverage!

TI POTREBBE INTERESSARE