No Man's SkyNo Man's Sky ha quasi dovuto cambiare titolo per via di una causa legale 

Il grande assente dell'E3 2016

No Man's Sky è stato il grande assente dell'E3 2016. Presentato insieme a PlayStation 4, sembra un po' caduto in disgrazia rispetto ad altri titoli annunciati per la console di Sony. L'ultima notizia riguardante il gioco proviene direttamente dal capo dello studio di sviluppo, Sean Murray, che ha raccontato di una lunga battaglia legale contro la compagnia britannica Sky. Il motivo? Il titolo. Sky possiede la parola Sky e voleva che non fosse usata in No Man's Sky. Se ricordate, Sky riuscì a far cambiare nome al servizio Cloud di Microsoft (da SkyDrive a OneDrive).

È un po' come se qualcuno possedesse la parola mela... ah, qualcuno la possiede. Abortiamo l'esempio sennò poi pare che viviamo in un mondo ridicolo in cui ci si può appropriare di parole di uso comune.

La battaglia legale è durata ben tre anni ed è stata tenuta nascosta fino al momento della vittoria. Che sia questo il motivo del rinvio del lancio da giugno ad agosto? In effetti c'era il concreto rischio di dover cambiare nome al gioco all'ultimo momento, con relativo disastro comunicativo. Comunque ora possiamo dirlo con sicurezza: No Man's Sky arriverà il 9 agosto su PC e PlayStation 4 e si chiamerà proprio No Man's Sky.

Se non vuoi perderti nulla dell'E3 2016, visita il nostro minisito e segui tutto il coverage!

TI POTREBBE INTERESSARE