Annunciando Scorpio Microsoft ha ammazzato Xbox One, versione S compresa?  213

Parliamo di vendite

L'E3 di Microsoft è stato sicuramente esplosivo, soprattutto grazie all'annuncio di Scorpio, la nuova e più potente versione di Xbox One che sarà lanciata a fine 2017. Parliamoci chiaro: Microsoft è indietro rispetto a PlayStation 4 nelle vendite e quindi è normale che abbia fatto una mossa così eclatante con così largo anticipo. Il problema, come hanno fatto notare gli analisti di DFC, riguarda però l'attuale versione della console sul mercato e la versione S stessa, pur non ancora uccisa. Detta in breve, aver annunciato una console più potente per la fine del 2017 rischia di ammazzare il mercato delle altre, compreso il nuovo modello slim non ancora uscito.

È come se Microsoft avesse detto ai suoi potenziali clienti di attendere un altro anno, anche perché tutti i giochi più importanti in uscita saranno disponibili anche su PC. Insomma, investire su una macchina già vecchia non avrebbe molto senso, a meno che non si sia attratti dal ribasso di prezzo. Del resto Sony potrebbe avere gli stessi problemi annunciando Neo, con la differenza di non aver investito risorse in una versione Slim della sua console.