Punch ClubG2A ha venduto giochi di TinyBuild per 450.000 dollari senza dare niente agli sviluppatori 

Il mercato delle key è così marcio?

C'è un cancro che si va diffondendo sempre più sul mercato PC, ed è quello delle key acquistabili a prezzi ribassati su siti come G2A. È un cancro perché spesso da quelle vendite non arriva assolutamente nulla agli sviluppatori, che si ritrovano con migliaia di copie vendute che non gli hanno fruttato il becco di un quattrino. A soffrire della situazione sono soprattutto i piccoli studi.

L'ultima denuncia in materia arriva da tinyBuilds, che ha avuto un acceso scambio proprio con G2A. Di base il noto negozio di chiavi ha venduto una quantità di titoli di tinyBuilds (SpeedRunners, Party Hard e Punch Club) per un valore complessivo di 450.000 dollari, senza che arrivasse nulla agli sviluppatori in termini di royalty. G2A afferma che sono i partner di tinyBuilds ad aver preso le chiavi dal publisher con lo scamming e a venderle nel negozio.

TinyBuilds di suo potrebbe disattivare tutte le chiavi vendute in questo modo, ma ha deciso di non farlo per non far arrabbiare i giocatori. Certo, vista la situazione, è meglio piratare i giochi che acquistarli da certi siti che non danno alcuna garanzia di supporto a chi li ha realizzati. Il nostro vano consiglio è di non farsi trascinare dai prezzi più bassi e pensare che è giusto compensare gli autori dei giochi... Sì sì, lo sappiamo che stiamo sprecando parole, non vi preoccupate di sottolinearlo nei commenti.

TI POTREBBE INTERESSARE