Digital Foundry analizza la demo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild  99

Qualche calo di troppo

Continua l'analisi a tappeto di tutte le maggiori demo mostrate nel corso dell'E3 2016 da parte di Digital Foundry.

Questo è il turno di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, il fenomenale nuovo capitolo per Wii U e NX che ha catturato l'attenzione del mondo, rubando la scena un po' a tutti. Il gioco ha ancora diversi mesi di sviluppo davanti, essendo atteso per il 2017, dunque gli eventuali difetti tecnici non devono spaventare più di tanto.

E in effetti a quanto pare ce ne sono, come risultava anche visibile a occhio nudo, l'analisi del frame rate effettuata mostra notevoli cali di fluidità che da 30 frame al secondo portano il gioco a scendere verso i 20 in diverse situazioni. In ogni caso, confidiamo nelle capacità di ottimizzazione di Nintendo, oltre al fatto che la versione NX potrebbe ovviamente sfruttare un hardware superiore.