CronacaUn uomo lancia delle bottiglie molotov nel quartier generale di Google 

Storia di ordinaria follia in California

Cosa ci fa un uomo di trent'anni con due bottiglie molotov davanti al quartier generale di Google, a Mountain View, California? La risposta di Raul Murillo Diaz è stata che "sentivo che Google mi stava osservando e la cosa mi rendeva nervoso". Finché la follia è limitata alle parole può andare tutto bene, ma le esternazioni possono essere pericolose e Diaz l'ha dimostrato scagliando le letali bottiglie vicino a una vettura street view della società, scatenando un incendio proprio dietro il veicolo, che non ha subito comunque danni.

L'uomo è stato arrestato dalla polizia, che stava già indagando su altri crimini probabilmente a lui attribuibili, come l'incendio di una vettura self-driving e una sparatoria concentrata sulle finestre degli uffici della compagnia. Cose belle. Un uomo lancia delle bottiglie molotov nel quartier generale di Google

TI POTREBBE INTERESSARE