Rise of the Tomb RaiderNuova patch per Rise of the Tomb Raider su PC: supporto migliorato per DirectX 12, GPU multiple e Async Compute 

Tante introduzioni tecniche interessanti con la nuova patch di Rise of the Tomb Raider su PC

Crystal Dynamics ha pubblicato un importante aggiornamento per la versione PC di Rise of the Tomb Raider, che peraltro pare abbia totalizzato una quantità di vendite notevolmente superiore alla versione Xbox One, uscita in precedenza.

La patch 7 ha un changelog decisamente interessante e introduce, in particolare, il supporto per le DirectX 12, per le configurazioni a GPU multipla e per l'Asynchronous Compute su schede AMD GCN 1.1 e Nvidia Pascal, opzione in grado di migliorare ulteriormente le performance grafiche. Vediamo dunque alcuni dei punti fondamentali riassunti qua sotto:

- Supporto DirectX 12 per configurazioni multi-GPU, come Nvidia SLI e AMD CrossFire
- Miglioramento generale delle prestazioni sotto DirectX 12 con aumento del framerate grazie al migliore utilizzo di CPU e GPU
- Utilizzo di Asynchronous Compute su schede AMD GCN 1.1 e Nvidia Pascal
- Possibilità di disabilitare il V-sync
- Migliorata la resa in 3D stereoscopico per Nvidia Surround e AMD Eyefinity
- Migliorate le impostazioni di default per alcune schede grafiche
- Corretti alcuni bug come quello legato al Voidhammer Shotgun e alla sparizione dei salvataggi
- Rimozione forzata dello Steam Overlay utilizzando DirectX 12, per migliorare la stabilità
- Aggiustato il problema dei crash utilizzando VXAO su schede Nvidia GTX 1080
- Varie altre correzioni minori.
Nuova patch per Rise of the Tomb Raider su PC: supporto migliorato per DirectX 12, GPU multiple e Async Compute

TI POTREBBE INTERESSARE