Death StrandingKojima è interessato ai videogiochi episodici, ma non sa se utilizzerà questa formula per Death Stranding 

Che Death Stranding sia ancora in pre-produzione, e che quindi ci vorranno anni prima di vederlo concretizzato, è quasi certo. Intanto Hideo Kojima continua a parlare del gioco e a dare indicazioni di massima su ciò che potrebbe diventare.

In un'intervista con Gamespot dopo la sua conferenza al Develop 2016, il papà della serie Metal Gear ha affermato che rendere Death Stranding un tripla A significa anche provare che sia possibile farcela senza una grossa compagnia alle spalle.

Alla richiesta di dare un giudizio sui giochi episodici, Kojima ha detto di non potersi esprimere riguardo a Death Stranding, di cui probabilmente ancora non sa bene che formula distributiva adottare, ma che sicuramente si tratta di un cambiamento certo per il futuro, un cambiamento a cui è interessato.

Secondo lui i giochi molto lunghi saranno il passato e si adotterà sempre più un sistema simile a quello dei telefilm, con episodi molto brevi pubblicati a cadenza regolare. In fondo ci sono già molti esempi di titoli di successo lanciati sul mercato con questa formula: Life is Strange, Hitman, The Walking Dead e altri giochi Telltale, Resident Evil Revelations 2 e così via.

TI POTREBBE INTERESSARE