The Legend of Zelda: Breath of the WildAounuma ha attribuito anche alla sua cattiva gestione i ritardi di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 

The Legend of Zelda: Breath of the Wild previsto per la primavera del 2017

Il ciclo di Produzione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild non è stato tra i più stabili. Eiji Aonouma, il producer del gioco, ha spiegato che parte della colpa dei rinvii dell'uscita è da attribuirsi a lui e alla sua gestione. L'ammissione è arrivata nel numero 296 della rivista Edge, dove Aonouma ha spiegato:

"Durante lo sviluppo ci sono delle milestone da raggiungere, dopo le quali io provo il gioco, quindi lo commento per il team, dando consigli su come procedere con lo sviluppo. Dopo una certa milestone, il gioco mi sembrava fantastico e pieno di moltissimi elementi grandiosi. Ma raggiunta la milestone successiva, era tutto scomparso. Avevo fatto molti commenti su cosa andava aggiunto, ma nessuno su ciò che pensavo fosse buono. Così loro hanno aggiunto tutto quello che gli ho raccomandato, ma anche altri elementi che pensavano andassero bene. Il risultato è stato che le parti buone della build precedente erano andate completamente perdute. Insomma, ho appreso che quando qualcosa va bene, devo dirlo. Se avessi gestito meglio la situazione, forse i tempi di sviluppo non si sarebbero estesi in questo modo."

Insomma, speriamo che abbia imparato la lezione!

Vi ricordiamo che The Legend of Zelda: Breath of the Wild è previsto per la primavera 2017 su Wii U e Nintendo NX.

TI POTREBBE INTERESSARE