No Man's Sky potrebbe non essere il gioco che vi aspettate, parola di sviluppatore  291

Continuano le dichiarazioni controverse di Hello Games su No Man's Sky

Non Man's Sky, in uscita il 10 agosto su PlayStation 4 e tre giorni dopo su PC, è sicuramente il protagonista videoludico di questo caldo agosto. Ad alimentare il dibattito sul gioco ci pensa lo studio di sviluppo stesso, Hello Games, che, per voce del suo CEO Sean Murray, ha ribadito la natura del prodotto, affermando che potrebbe non essere ciò che molti si aspettano. Per inciso, Murray, ha dichiarato su Twitter che non si tratta di un gioco multiplayer, come molti ritengono.

Inoltre, in un post sul blog ufficiale del gioco, ha anche affermato che si tratta di un gioco di nicchia, la cui visione non è cambiata nel corso dei mesi.

"No Man's Sky potrebbe non essere il gioco che avete immaginato guardando i trailer, soprattutto se avete sperato per caratteristiche come il multiplayer PvP, o la possibilità di costruire città, pilotare fregate o costruire civiltà... anche se alcune di queste caratteristiche potrebbero essere aggiunte con futuri aggiornamenti."

Insomma, leggendo le sue parole emerge la volontà di rimanere con i piedi per terra e di non promettere ciò che non era sicuro di poter mantenere, che magari arriverà, ma solo quando ci sarà la sicurezza di poterlo implementare.