Remedy Entertainment ha un nuovo capo  26

Tero Virtala, ex RedLynx, è il nuovo CEO di Remedy

Il team di sviluppo Remedy Entertainment, autore di Max Payne, Alan Wake e Quantum Break e attualmente al lavoro su due nuovi progetti di grosso calibro, ha effettuato un importante cambiamento al vertice della compagnia.

C'è un nuovo CEO per il team, ovvero Tero Virtala, ex membro di RedLynx, che ha guidato per 12 anni finora. "All'interno di Remedy ci sono persone veramente talentuose e appassionate, con provata abilità di creare esperienze di gioco uniche e di massima qualità", ha affermato Virtala, appena seduto sulla poltrona di CEO della squadra finlandese. "Con la compagnia che si sta muovendo verso un'organizzazione con progetti multipli simultanei, emergeranno maggiori opportunità per i giocatori, per i partner e per noi come gruppo".

Il discorso di ingresso di Virtala punta molto sulla nuova organizzazione di Remedy, segno che la compagnia sta effettivamente muovendosi verso una nuova configurazione. Come riportato in precedenza, in effetti, Remedy punta a cambiare da team concentrato essenzialmente su un grosso progetto per volta e spesso in esclusiva (come accaduto per le ultime produzioni maggiori, legate alle piattaforme Microsoft) a compagnia organizzata per team diversi, al lavoro su vari progetti contemporanei e paralleli ed essenzialmente multipiattaforma.

Con l'arrivo di Virtala, l'attuale CEO ad interim, Markus Mäki, torna al ruolo di supervisione delle produzioni dello studio.