Rise of the Tomb RaiderDigital Foundry ha analizzato la versione PlayStation 4 di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration 

Vediamo quali differenze sono emerse dalla prima prova di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration

Gamescom 2016

In attesa di materiali più estesi su Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration in versione PlayStation 4, che si è mostrato alla GamesCom 2016 solo con alcune nuove immagini, la celebre rubrica Digital Foundry ha avuto modo di analizzarla brevemente alla fiera tedesca.

Ne emergono note positive: il gioco è sostanzialmente lo stesso uscito su Xbox One e PC, che già si presentava decisamente ben fatto l'anno scorso, con qualche miglioramento tecnico minore. Le caratteristiche di base sono sempre i 1080p e i 30 frame al secondo, con una maggiore stabilità registrata anche nelle situazioni più impegnative e, cosa forse più interessante, una sensibile riduzione dell'input lag che era stato rilevato sulla versione Xbox One, anche se su questo fronte la percezione resta piuttosto soggettiva.

Per il resto, Digital Foundry ha avuto modo anche di provare i nuovi contenuti per PlayStation VR, che probabilmente sono ancora da raffinare. A quanto pare era disponibile solo la modalità di spostamento "teletrasporto" perché il movimento libero con gli stick analogici tende a creare il problema del motion sickness e dunque la nausea, su questo fronte gli sviluppatori dovranno probabilmente lavorare ancora.

Se non vuoi perderti nulla della GamesCom 2016, visita il nostro minisito e segui tutto il coverage!
Digital Foundry ha analizzato la versione PlayStation 4 di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration

TI POTREBBE INTERESSARE