Nintendo ha venduto la sua quota di Seattle Mariners, ricavandone 661 milioni di dollari  27

L'acquisizione avvenne nel 1992

A inizio anno Nintendo aveva annunciato l'intenzione di vendere la sua quota azionaria del franchise Seattle Mariners. La settimana scorsa ha ottenuto l'autorizzazione per farlo e oggi ha svelato quanto ha ricavato dalla vendita.

Nintendo ha annunciato infatti, tramite un comunicato stampa, accompagnato da un altro comunicato di MLB, che le quote societarie sono state vendute a First Avenue Entertainment, un'altra delle società che detengono la proprietà di Mariners. Nintendo ha mantenuto soltanto il 10% delle azioni.

Si tratta di una grossa cifra, decisamente più alta dei 125 milioni di dollari pagati da Nintendo nel 1992 per acquistare il pacchetto azionario (al netto dell'inflazione). All'epoca fu lo storico presidente Hiroshi Yamauchi a voler concludere l'affare, per non costringere il franchise a traslocare. Insomma, comunque la si guardi è la fine di un'era e un altro passaggio necessario per il rilancio di Nintendo, visti i soldi ottenuti. Speriamo che confluiscano nel progetto NX.