AndroidIl Giappone realizzerà le prossime medaglie olimpiche recuperando vecchi smartphone 

Promosse iniziative all'insegna dell'ecosostenibilità

Durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Rio 2016 abbiamo ricevuto le prime anticipazioni sulla prossima edizione dei giochi, che si terrà a Tokyo nel 2020. Il premier giapponese Shinzo Abe si è cimentato in un cosplay di Super Mario, dando estremo rilievo a una delle principali icone provenienti dal Sol Levante.

Secondo quanto riporta Nikkei, il Giappone è intenzionato a distinguersi anche per quanto riguarda l'ecosostenibilità. Le metropoli nipponiche sono piene di vecchi smartphone e altri apparecchi elettronici ormai in disuso, dai quali è possibile estrarre metalli. Questi materiali saranno impiegati dagli organizzatori dei Giochi per creare le nuove medaglie Olimpiche e Paraolimpiche.

Secondo i dati riportati dal quotidiano, i metalli recuperati da apparecchi elettronici in disuso in Giappone, solamente nell'anno 2014, ammontano a 143 kg d'oro, 1556 kg d'argento e 1112 tonnellate di rame. Per la creazione delle medaglie alle Olimpiadi del 2012 sono invece stati necessari 9.6 kg d'oro, 1210 kg d'argento e 700 chili di rame.

L'idea di concentrarsi sul riciclo dei materiali elettronici in disuso è stata discussa durante un meeting che si è svolto a Tokyo nello scorso mese di giugno. Oltre al comitato organizzatori dei giochi Olimpici, hanno aderito il Ministero dell'Ambiente e l'amministrazione della città metropolitana di Tokyo, insieme alla compagnia telefonica NTT DoCoMo e ad altre aziende impegnate nella lavorazione di metalli e nelle attività di riciclo dei materiali.

"Ci serve un sistema che renda semplice per i consumatori restituire i prodotti elettronici usati", ha commentato Takeshi Kuroda, presidente di ReNet Japan Group e tra i principali sostenitori dell'iniziativa olimpica. "Dovrebbe essere creato un sistema di raccolta da parte del settore privato, mentre i governi centrali e locali dovrebbero occuparsi di pubblicizzare questo genere di servizi. Se la cooperazione tra settore pubblico e privato progredirà, anche la raccolta di componenti elettronici ne trarrà benefici".

Il Giappone realizzerà le prossime medaglie olimpiche recuperando vecchi smartphone

TI POTREBBE INTERESSARE