Donna investita e uccisa in Giappone, il pilota stava giocando a Pokémon GO  82

Il cattivo utilizzo di Pokémon GO continua a mietere vittime

Pokémon GO pare essere entrato nella sua parabola discendente, ma continuano i casi di cronaca legati all'utilizzo del gioco. Ieri nella città giapponese di Tokushima, alle 7:25pm, due donne sono state investite mentre attraversavano la strada. Una delle due è rimasta uccisa. L'automobilista, il trentanovenne Keiji Goh, ha ammesso che non stava guardando la strada perché stava giocando a Pokémon GO.

Una delle donne, la settantaduenne Sachiko Nakanishi, è stata trasportata in ospedale, dove è morta a causa delle ferite. L'altra donna, la sessantenne Kayoko Igawa, ha riportato ferite profonde, ma non è in pericolo di vita.

Stano al sito d'informazione NHK, Goh avrebbe dichiarato "Stavo giocando a Pokémon GO mentre guidavo, quindi non ho proprio visto cos'avevo davanti."

Insomma, il tipo non ha fatto suo il consiglio dato dagli sviluppatori e dalle forze dell'ordine di non giocare mentre si guida, comportamento che già tanti problemi ha causato nelle ultime settimane.