Pete Hines è sorpreso dalla quantità di apprezzamenti che ha ricevuto il single player di Doom  57

Bethesda non si aspettava una risposta così positiva nei confronti di DOOM

Il nuovo capitolo di DOOM ha ottenuto numerosi consensi di pubblico e critica. Pete Hines si è detto sorpreso dalla mole di pareri positivi che sono stati espressi riguardo alla modalità single player. Il dirigente di Bethesda temeva che il giudizio di molti utenti potesse essere condizionato dall'approccio old school scelto da id Software, eventualità che invece non si è verificata.

"Se fai parte di Bethesda e giochi al single player, ti viene da pensare che sia davvero divertente e diverso. Ma non sai se ci stai credendo ciecamente... è davvero divertente? Oppure la gente lo giocherà e non apprezzerà il fatto che il protagonista è privo di voce, o che non c'è una vera storia e affermerà che id Software non è uscita dagli anni '90? Non sai mai quale di questi due scenari finirà per avverarsi", ha commentato Hines.

Bethesda ha scelto di pubblicare una demo di DOOM dopo il lancio, proprio sulla scorta dell'entusiasmo dimostrato dai giocatori nelle prime settimane di presenza sul mercato. Secondo Hines è stata una strategia molto redditizia.

"Abbiamo realizzato una demo single-player dopo il lancio. Avevamo mostrato il multiplayer, ma non avevamo ancora fatto vedere molto della modalità in singolo. Dare l'opportunità di provarlo è stata una buona idea".

Il DLC intitolato Unto The Evil è disponibile per il download dall'inizio di agosto.