Phil Spencer: il prezzo di Xbox Scorpio non sarà proibitivo  153

Phil Spencer ribadisce che Xbox Scorpio sarà un prodotto premium, ma il prezzo sarà in linea con il mondo console

NZGamer ha avuto occasione di intervistare in maniera approfondita il capo della divisione Xbox, Phil Spencer, in occasione dell'evento di lancio di Forza Horizon 3 in Australia, e le domande sono ovviamente ricadute anche su Xbox Project Scorpio, la nuova console delle meraviglie annunciata da Microsoft.

Un argomento particolarmente interessante è il prezzo della console: con Phil Spencer che ha già riferito in precedenza di vedere la macchina come un prodotto "premium", viene naturale pensare a un prezzo che sia più alto dello standard classico per le macchine da gioco. "Da quanto sappiamo, avrà più RAM, un processore migliore, una GPU più capace, queste non possono essere cose a buon mercato", ha chiesto l'intervistatore, "Se questo è destinato a essere un prodotto premium, anche il prezzo dovrà essere più alto del normale in maniera proibitiva?"

Al che Spencer ha risposto di non vederla in questo modo, e che Scorpio è stata progettata mentre proseguivano i lavori su Xbox One S, tenendo ben presenti i costi anche di quest'ultima e le capacità della console. L'idea è di mantenere una buona continuità nelle politiche di prezzi, in modo da non distanziare le due console con una differenza di prezzo troppo alta. "Penso che si tratti di un prodotto premium, di una console premium", ha detto Spencer, "ma niente più di questo, dunque non vorrei che la gente si preoccupasse di un prezzo al di fuori di qualsiasi standard visto finora per le console". Spencer ha inoltre fatto riferimento ai diversi prezzi che caratterizzano i vari modelli di Xbox One S in base alla grandezza dell'hard disk e ha detto di considerarlo un elemento chiave, facendo forse intendere la presenza di svariati SKU con dotazioni diverse anche per Xbox Scorpio, e conseguenti prezzi differenti.