Death StrandingIn Death Stranding non controlleremo Norman Reedus, saremo lui 

L'attore ha rivelato qualcosa di interessante su Death Stranding

Intervistato da MTV durante il New York Comic Con, Norman Reedus è tornato a parlare di Death Stranding, l'atteso titolo d'esordio per il nuovo team di sviluppo di Hideo Kojima, che secondo le ultime voci potrebbe utilizzare il motore grafico di inFAMOUS: Second Son.

"Hideo Kojima è un genio, dunque sto facendo tutto ciò che mi chiede", ha spiegato Reedus. "Ha detto 'faremo piangere la gente', e io ho risposto: 'per un videogame?' E lui: 'già.' Così gli ho chiesto: 'piangeranno giocando nei miei panni?', e lui ha detto: 'no, loro saranno te.' E niente, sto facendo tutto ciò che dice lui." Frasi che non solo testimoniano il grado di fiducia che l'attore ripone in Kojima e la sua considerazione del game director, ma che suggeriscono anche la possibilità di un approccio diverso dal solito per Death Stranding, magari nella forma di un meta racconto in cui controlliamo lo stesso Norman Reedus e non un personaggio con le sue sembianze.

In Death Stranding non controlleremo Norman Reedus, saremo lui

TI POTREBBE INTERESSARE