HTC ViveHTC Vive diventa wireless con un nuovo (costoso) accessorio 

TPCAST trasforma HTC Vive in un primo visore VR wireless di alto profilo

È ancora presto per vedere visori a realtà virtuale di alto profilo in forma wireless, con Oculus che sta sviluppando i primi prototipi di Rift di questa tipologia e probabilmente anche HTC per il suo Vive, di cui sono stati rivelati di recente alcuni numeri relativi alle vendite.

Su quest'ultimo, però, esiste già la possibilità di andare senza fili: come riportato da UploadVR, c'è un add-on ufficiale sviluppato da TPCAST, una delle 33 compagnie che hanno preso parte al Vive X Accelerator, che rende il visore HTC Vive wireless. Il kit si applica sul visore standard e ne modifica parzialmente l'aspetto con l'applicazione di un trasmettitore da inserire in un'apposita tasca sul retro del caschetto, che rende il dispositivo completamente indipendente dai cavi, almeno per quanto riguarda il collegamento diretto al PC.

Secondo le prime prove, l'utilizzo del sistema in questione non comporta perdite d qualità nell'esperienza di HTC Vive, tranne per l'inevitabile consumo di batteria che richiede, al momento in grado di durare circa un'ora e mezzo. Altro problema il prezzo: il kit di TPCAST costa circa 220 dollari, che uniti al prezzo già decisamente alto di HTC Vive rendono il set completo decisamente dispendioso. Tuttavia, è un inizio, e il passaggio ai visori wireless comincia a essere più a portata di mano.
HTC Vive diventa wireless con un nuovo (costoso) accessorio