No Man's SkyL'Advertising Standards Authority britannica assolve Hello Games dalle accuse di pubblicità ingannevole 

Nessuna condanna per No Man's Sky

A fine settembre avevamo riportato l'avvio di un'indagine per pubblicità ingannevole nei confronti di Hello Games. Le accuse riguardavano la descrizione di No Man's Sky e le immagini pubblicate su Steam. Come è stato riportato dal portale inglese Eurogamer, l'Advertising Standards Authority del Regno Unito ha definitivamente sgombrato il campo da responsabilità.

L'ASA afferma che No Man's Sky è un gioco generato proceduralmente, ciò significa che l'esperienza dei giocatori può variare in tanti modi. Alla luce di queste considerazioni, i video e le immagini proposti prima della release non possono considerarsi fuorvianti.

"La sommaria descrizione del gioco chiariva che fosse generato proceduralmente, che l'universo di gioco fosse essenzialmente infinito e che la premessa principale fosse l'esplorazione", si legge nella sentenza. "Di conseguenza abbiamo ritenuto che i consumatori avrebbero interpretato le immagini e i video come rappresentativi dei contenuti incontrati durante il gameplay, senza peraltro aspettarsi di vedere quelle specifiche creature, paesaggi, battaglie e strutture".

Hello Games ha recentemente pubblicato il Foundation Update, un corposo aggiornamento che introduce numerose novità.

L'Advertising Standards Authority britannica assolve Hello Games dalle accuse di pubblicità ingannevole