Nintendo Switch sarà probabilmente molto più semplice da programmare rispetto a Wii U, dicono vari sviluppatori  46

I punti di forza di Switch secondo alcuni sviluppatori

La rivista britannica GamesTM ha intervistato un trio di sviluppatori su Nintendo Switch, la nuova console la cui presentazione è attesa per il 13 gennaio alle 5:00 del mattino.

Gli argomenti riguardano principalmente l'hardware e le possibilità di sviluppo sulla console, con i tre sviluppatori che concordano nel non considerarla probabilmente un mostro di tecnologia avanzata rispetto alle altre macchine attualmente presenti sul mercato ma con un grande studio applicato alle soluzioni che consentono la portabilità, dunque un grande passo in avanti su questo fronte rispetto a quanto visto finora in ambito console e mobile.

I tre sviluppatori in questione sono Graham Smith di DrinkBox, Chris Kingsley di Rebellion e Mel Kirk di Zen Studios, e non è chiaro se questi abbiano effettivamente avuto a che fare con i devkit di Switch, tuttavia sono piuttosto concordi nel riferire che la tecnologia software elaborata da Nvidia sia probabilmente tesa a rendere il più semplice possibile la programmazione sulla nuova console. Quantomeno, dovrebbe trattarsi di una macchina più semplice da addomesticare rispetto a Wii U e sicuramente in grado di rendere più veloci le trasposizioni tra le altre console e Switch.

In ogni caso, Nvidia ha recentemente affermato che la console sarà in grado di sorprendere il pubblico, e certamente non è il caso di prendere sottogamba il potenziale offerto dalle esperte mani della compagnia di Jen-Hsun Huang.