MicrosoftCosa aspettarsi dalla conferenza Microsoft all'E3 2017? 

Microsoft scalda già i motori in vista dell'E3 2017

L'annuncio della conferenza Microsoft per l'E3 2017 giunto a quattro mesi di distanza dalla fiera estiva è alquanto sintomatico della "leggera" foga da annunci pesanti che caratterizza la casa di Redmond e il suo lungo percorso di attesa verso la presentazione di Project Scorpio, verosimilmente anima principale dell'evento. Cosa aspettarsi dalla conferenza Microsoft all'E3 2017? La cosa è chiara fin dall'immagine teaser utilizzata per fissare la data, con l'ormai abusato rendering di quello che pare essere una componente dell'hardware interno della console. Altro elemento da tenere in considerazione: per la prima volta in diversi anni, la conferenza Microsoft si terrà di domenica, anticipando dunque nettamente l'apertura della fiera vera e propria, laddove solitamente lo show di Xbox si piazzava nello slot di lunedì sera (dalle nostre parti), come uno dei primi eventi di grosso calibro dell'E3. Anche questo dimostra la volontà di tenere libero il campo dalle distrazioni e prendersi tutta l'attenzione possibile, anche se a dire il vero il fine settimana pre-E3 risulta ormai piuttosto affollato, considerando anche la presenza dell'evento specifico EA Play dal 10 al 12 giugno e forse anche una nuova edizione della presentazione Bethesda, che l'anno scorso si è svolta proprio nel corso del weekend.

Ci sono poi altri indizi che fanno capire la portata dell'evento Microsoft di quest'anno: per la prima volta sarà aperto al pubblico e non strettamente riservato al pubblico su invito, e la location scelta pare già esplicita della portata dell'evento, fissato al Galen Center, una grande arena al chiuso presso l'area espositiva di Los Angeles, utilizzata come auditorium per le grandi occasioni, concerti e incontri sportivi di grosso calibro.

Cosa aspettarsi dalla conferenza Microsoft all'E3 2017? Per quanto riguarda i contenuti, è ovvio che Scorpio rappresenterà l'elemento centrale dello show, considerando che Microsoft ha praticamente impostato tutto il 2017 in funzione della nuova console, che si preannuncia come "la più potente" in assoluto, almeno di quelle viste finora. Anche per questo spostamento di interesse verso la fine dell'anno, periodo in cui dovrebbe arrivare la nuova Xbox, si teme che sul fronte videoludico le uscite maggiori vengano concentrate tutte nel periodo dell'holiday season, cosa che svuoterebbe alquanto l'anno in corso per i primi 10 mesi, anche se si tratta solo di supposizioni. Di converso, l'E3 potrebbe essere una vetrina di titoli di notevole interesse, con annunci in sequenza e forse date d'uscita tutte concentrate in un periodo di tempo non troppo distante dalla presentazione.

Sui singoli titoli che potrebbero fare la comparsa siamo tornati già più volte, e al netto di possibili lanci prima del periodo estivo tra i maggiori giochi dovrebbero esserci senza dubbio Sea of Thieves, Crackdown 3 e State of Decay 2, con Below, Ashen e Cuphead probabilmente presenti (Gigantic e Phantom Dust dovrebbero arrivare prima dell'E3 2017). Cosa aspettarsi dalla conferenza Microsoft all'E3 2017? Per quanto riguarda i titoli potenziali, potremmo forse assistere alla presentazione di Forza Motorsport 7, che potrebbe accompagnare il lancio di Scorpio secondo le dinamiche tradizionali della compagnia, forse qualche spiraglio sul nuovo progetto di Playground Games che potrebbe non essere esclusivo ma avrà probabilmente un collegamento preferenziale con le piattaforme Microsoft, oltre a possibili sorprese assolute. Probabile ampio spazio anche alle iniziative legate a Windows 10 e alle integrazioni tra le due piattaforme nell'ecosistema sempre più unificato di Xbox. Insomma, considerando quanto la casa di Redmond sembri investire in Scorpio, possiamo probabilmente attenderci una conferenza memorabile.

TI POTREBBE INTERESSARE