SonySecondo un sondaggio Nielsen, in USA la maggior parte delle persone non conosce PlayStation 4 Pro e Xbox Scorpio 

Si conferma quanto sarebbe naturale: i nuovi modelli sono indirizzati a un ristretto pubblico di appassionati

Sony continua a dire che PlayStation 4 Pro vende bene anche se dati precisi, riguardanti il modello in questione, non sono noti più di tanto, ma il panorama tratteggiato dal report annuale di Nielsen Games sembra piuttosto lontano dai discorsi che si fanno solitamente sulle pagine delle riviste videoludiche.

La stragrande maggioranza del campione di utenti intervistato da Nielsen, infatti, pare non abbia mai sentito parlare di PlayStation 4 Pro o Xbox Project Scorpio. Il campione preso in esame è composto da 2000 persone, con il 50% maschi e 50% femmine. Di questi, solo il 14% degli utenti con età superiore ai 13 anni ha sentito parlare di Scorpio, e solo il 27% di PlayStation 4 Pro. In prospettiva, solo il 15% ha affermato di essere intenzionato ad acquistare la nuova console Sony, mentre il 13% ha intenzione di comprare Scorpio.

In base a questi dati, sembra che solo una piccola percentuale dell'utenza di massa possa essere interessata alle nuove console più potenti di quelle standard. Si delinea dunque quello che è forse il quadro chiaro fin dall'inizio: PlayStation 4 Pro e Xbox Scorpio sono indirizzate a una cerchia relativamente ristretta di videogiocatori di livello "enthusiast" che verosimilmente non può spostare più di tanto gli equilibri del mercato. Il rischio è che gli sviluppatori possano decidere che non vi siano i presupposti per investire nello sfruttamento pieno dei nuovi hardware, vista l'apparente scarsità di interesse da parte del grande pubblico.

Chiaramente, si tratta solo di risultati emersi da un sondaggio effettuato su un campione molto piccolo, dunque non significativi di un effettivo andamento del mercato, tuttavia il contrasto tra quanto emerge presso le testate specialistiche e la percezione di queste console presso il pubblico di massa è decisamente marcato. Sembra davvero che abbia molto più senso tornare a parlare soprattutto di giochi, in definitiva.

TI POTREBBE INTERESSARE