Dalla tunica di Link ai capelli di Dante, ecco una panoramica sull'evoluzione del look per alcuni personaggi videoludici  16

La moda nei videogiochi va di pari passo con quella del mondo reale? Scopriamolo in questa panoramica

La questione di Link senza il suo iconico cappello in The Legend of Zelda: Breath of the Wild è stata spiegata dalla stessa Nintendo, ma per chi volesse farsi un'idea più generale sull'evoluzione della "moda" nei videogiochi, il sito Netent Stalker ha creato un'interessante panoramica dedicata a vari personaggi celebri.

A questo indirizzo trovate dunque una serie di disegni stilizzati ma molto dettagliati che rappresentano schematicamente i costumi di svariati personaggi famosi di serie videoludiche. Viene dimostrato, dunque, come gli abiti di questi cambino con il passare delle epoche videoludiche, in maniere che non sempre seguono le stesse logiche della moda imperante nel mondo reale.

Alcune differenze di gusto sono ben visibili nelle serie che hanno radici più "antiche", come la tunica di Link o i primi costumi di Zelda, ma altre possono essere dettate da ragioni diverse, dipendenti in certi casi anche dal contesto ludico. Non mancano comunque le connessioni alla moda del tempo, ben visibili nei giochi che contano maggiori iterazioni, a quanto pare.