Star Wars: Battlefront IIStar Wars Battlefront II: gli sceneggiatori spiegano come sarà colmato il vuoto tra episodio VI ed episodio VII 

In attesa di saperne di più all'E3, si torna a parlare della modalità single player di Star Wars Battlefront II

Tre volte più grande del suo predecessore, Star Wars Battlefront II è tra i progetti di punta di Electronic Arts per quest'anno. In una nuova intervista a Steve Blank, dirigente creativo di LucasFilm assegnato alla storia, si è parlato di come sia nata l'idea di ambientare il gioco tra la fine di Episodio VI e l'inizio di Episodio VII.

"Discutiamo continuamente con EA del futuro di Star Wars nei videogiochi, di come sarà e del nostro desiderio di raccontare storie di fantascienza... Motive ci ha proposto una storia ambientata in quel periodo, da Il ritorno dello Jedi fino agli eventi de Il risveglio della Forza. I loro sceneggiatori, Walt Williams e Mitch Dyer, sono grandissimi fan di Star Wars. Sanno il fatto loro", spiega Blank.

"Prima dell'uscita de Il risveglio della Forza, stavamo creando una serie di nuove storie per riempire quel vuoto. Loro hanno letto tutto quel materiale: Lost Stars di Claudia Gray, Aftermath di Chuck Wendig, L'Impero a pezzi di Greg Rucka, tutte queste opere. Perciò, quando ci hanno presentato la loro proposta, era già integrata in tutte le idee che avevamo pubblicato. È bastato un attimo per convincerci. Raccontare una storia nell'ambito di un gioco e in maniera più visiva era una prospettiva affascinante. Anche se con un fumetto si ha una componente grafica, questa manca ovviamente nel caso dei romanzi. Ci sembrava che, in un gioco, ci fossero grandi possibilità da esplorare".

"Un altro fantastico aspetto della loro idea era di seguire il punto di vista imperiale. Non era mai stato fatto prima, almeno non a questi livelli. Insomma, la loro idea ci ha conquistato fin dal primo momento e ci siamo messi al lavoro per definirne i dettagli".


Di seguito un video diario con alcuni interventi degli sviluppatori.

TI POTREBBE INTERESSARE